Portiamo l'Italia nel mondo. E il mondo in Italia.

Il vino più antico del mondo è Made In Italy?

Post 5 of 13
Il vino più antico del mondo è Made In Italy?

Il vino più antico del mondo potrebbe essere Made In Italy: un team di ricercatori ha appena scoperto, infatti, delle tracce di uva fermentata sulla costa occidentale della Sicilia risalenti al quattromila avanti Cristo.

“Quando abbiamo pubblicato il nostro articolo, non immaginavamo che si potesse trattare del vino più antico mai scoperto, ma le informazioni in nostro possesso ci portano a credere che sia proprio questo il caso”, spiega l’AFP Enrico Greco, chimico dell’Università di Catania.

Lo scienziato fa parte del gruppo internazionale di ricercatori coordinato dall’archeologo italiano Davide Tanasi – dell’università della Florida del sud – cui vanno i meriti della scoperta pubblicata sulla rivista “Microchemical Journal“.

Il team ha studiato i residui contenuti nelle giare scoperte all’interno di una grotta situata sul monte Kronio, nei pressi di Agrigento. “Si trattava, probabilmente, di un sito votivo in cui venivano portate le offerte alle divinità”, spiega Enrico Greco, che poi continua: “Il fatto che queste ceramiche si trovino all’interno di una grotta ha evitato l’invecchiamento. Ciò ha permesso al loro contenuto di conservarsi, nonostante si sia solidificato lungo l’arco dei secoli”, precisa.

Le molte tecniche combinate, fra cui una risonanza magnetica nucleare, hanno rivelato la presenza di acido tartarico, ovvero l’acido più presente negli acini d’uva. “Abbiamo escluso che questi possano essere residui di grassi derivanti dalla carne o dall’olio e, visto che non vi erano tracce di semi o di pelle d’uva, abbiamo dedotto che si trattasse di uva fermentata”, prosegue Greco.

Dopo l’analisi del contenuto, gli archeologi hanno proceduto alla datazione del contenuto comparandolo agli altri vasi provenienti dai siti circostanti. Sono quindi giunti alla conclusione che il vino ritrovato risalirebbe al 4 mila a.C., ben 3.000 anni prima rispetto alle prime tracce di viticoltura ritrovate in Italia, e più precisamente in Sardegna.

Sul fatto che sia Made In Italy il vino più antico del mondo, gli scienziati restano prudenti: “Ci sono scoperte risalenti alla medesima epoca in Armenia, ma sembra si tratti di una bevanda dovuta alla fermentazione del melograno e non dell’uva”.

“Esistono, conclude Enrico Greco, delle attestazioni più antiche riguardanti la fermentazione del riso in Cina, ma solamente sotto forma di rappresentazioni”.

Sembra dunque probabile che la fermentazione più antica del vino pervenuta all’uomo moderno sia 100& Made In Italy, a conferma di una tradizione che, a questo punto, possiamo definire ultra millenaria.

, ,

This article was written by Andrea

Menu